Whistleblowing

In accordo alla normativa sul Whistleblowing (L. n.179/2017), la Società riconosce e tutela il diritto di presentare segnalazioni, circostanziate e fondate su elementi di fatto, di condotte illecite o di violazioni del Modello di organizzazione, gestione e controllo ex D. Lgs. n. 231/2001, di cui si viene a conoscenza in ragione delle funzioni svolte.

La Società assicura la riservatezza del soggetto segnalante nelle attività di gestione della segnalazione, anche al fine di escludere l’ipotetico rischio di ritorsioni e/o discriminazioni a suo danno.

Nei confronti del segnalante non è consentita alcuna forma di ritorsione o discriminazione, diretta o indiretta, per motivi collegati, direttamente o indirettamente, alla segnalazione.

È peraltro parimenti vietata ogni forma di abuso della segnalazione quali, a titolo esemplificativo, la volontà di diffamazione o calunnia, l’utilizzo improprio o l’intenzionale strumentalizzazione dell’istituto. A tal proposito la Società si riserva di sanzionare chi effettui con dolo o colpa grave segnalazioni che si rilevano infondate